Le persone ricche pensano: io creo la mia vita

Come si può voler creare ricchezza ed essere convinti che la nostra vita dipenda da altri?

Se vuoi avere successo e in particolare successo finanziario devi imparare a pensare che tutto dipende o può dipendere da te; se aspetti le cose dagli altri, ben presto ti sentirai una vittima perché gli altri difficilmente ti daranno quello che ti aspetti, e se ti senti una vittima, ragionerai da vittima e agirai da vittima e in men che non si dica ti ritroverai ad avvilupparti nei tuoi pensieri e nei tuoi comportamenti come un cane che si morde la coda.

Gli indizi della vittima.

Il biasimo: ritorniamo al discorso relativo alla cultura degli alibi. Ci sono persone capaci di additare decine e decine di eventi e circostanze ‘colpevoli’ di aver impedito il loro successo, senza mai mettersi in discussione e additare loro stessi come unica vera causa del loro fallimento. Ricordate però quel detto secondo cui ‘quando un dito indica gli altri, ci sono tre dita rivolte verso voi?’

La giustificazione: avete mai sentito parlare della ‘volpe e l’uva?’ Una delle più celebri favole di Esopo. Ve la racconto brevemente: una volpe, dopo aver sognato di raggiungere un grappolo d’uva passa, si sveglia e si accorge che quel grappolo esiste veramente; perciò inizia a compiere dei balzi verso l’alto per staccare il grappolo, ma ogni tentativo è vano, e constatando di non poterla raggiungere esclama: ‘tanto è ancora acerba’. Le persone fanno la stessa cosa, spesso reagiscono ad una sconfitta affermando di non aver mai desiderato la vittoria! È il caso di tutti quelli che si giustificano dicendo ‘i soldi non sono importanti’, ‘i soldi non sono tutto’. Quasi sicuramente sono persone che non ne hanno, perché le persone ricche, invece hanno imparato a dare al denaro l’importanza che merita, dato il ruolo che svolge nella nostra vita.

Infine, la lamentela. La lamentela ha due grossi effetti collaterali: il primo è che vi fa perdere tempo in cose che non vi porteranno certo verso il successo finanziario. La seconda è che ‘ciò su cui vi concentrate si espande’, perciò se vi concentrate su tutto ciò che di negativo c’è in questo momento nella vostra vita, non farete altro che aumentare tutto ciò che è già negativo, con l’aggravante che diventerete una calamita umana per tutti coloro che si lamentano ‘per professione’.

Se invece volete essere vincenti dovete imparare a pensare che potete cambiare voi stessi, potete cambiare il vostro modo di ragionare, potete vedere ciò che ora non vedete e potete capire ciò che ora pensate di non capire. Solo in questo modo sarete in grado di intraprendere il vostro percorso verso il successo finanziario.

firma
linea2

Comments are closed.