Poveri, Ceto Medio, Ricchi – Tre mentalità a confronto.

Sicuramente uno dei segreti per avere successo nei mercati finanziari è possedere una Mentalità dinamica e preparata alla ricchezza, da oggi parleremo anche di Libertà Finanziaria e come ottenerla.

Un consiglio: Cercate di formattare tutti i vostri pensieri e indottrinamenti che vi hanno inculcato sui soldi, sulla ricchezza, ecc, cercate di leggere e assorbire certi articoli con assoluta razionalità e distruggere pensieri pregiudizievoli e limitanti, sono proprio questi brutti pensieri che vi hanno permesso di diventare uno Schiavo del sistema.

Molti pensano che le persone ricche in Italia e nel mondo sono ricche di famiglia ed invece la maggior parte la ricchezza se la sono creata da soli partendo da zero.

Il loro patrimonio non e’ da attribuire al numero di ore passate a lavorare . Non e’ collegato in nessun modo al tempo passato al lavoro.

Se ci rifletti un attimo non esisterebbero ricchi che sono diventati tali in poco tempo ma solo ricchi anziani!

Analizzando i flussi finanziari di una persona si può’ subito notare una cosa.

  1. I POVERI: hanno entrate che derivano solo da un’attività’ ,vengono usate tutte per vivere e cosi’ non risparmiano niente.
  2. IL CETO MEDIO: si indebita per l’acquisto di un immobile ad uso abitativo, per automobili o altri debiti cattivi.
  3. I RICCHI: hanno sempre un cash flow positivo. Le loro entrate non derivanti da lavoro sono sempre superiori delle spese mensili.

Le loro entrate non derivano dal loro lavoro, ma soprattutto dalle loro attività’.
Vediamo il tutto in un semplice schema.

PERCHE’ E’ IMPORTANTE LA MENTE NEL RAPPORTO CON I SOLDI?
Anche se non ci credete, la giusta gestione dei soldi è strettamente legata alle proprie azioni. E le azioni sono legate con il nostro stato d’animo. Se volete cambiare la vostra situazione finanziaria sarà necessario modificare il modo di pensare.

firma
linea2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.